Alfa como en los viejos tiempos. Es la hora de la 4C.

Desde el 83 Salón Internacional del Automóvil de Ginebra.

Tutti i riflettori sono puntati sulle sue curve rosse. È l’Alfa Romeo che ritorna, stavolta senza se e senza ma. Una vera Alfa con la trazione posteriore, l’anima sportiva e nessun compromesso. Che la 4C sia una delle regine del Salone di Ginevra è indubbio. MOTORE CENTRALE E TRAZIONE POSTERIORE.

u41a2925_big

È la scommessa sul quale Sergio Marchionne si gioca il futuro del marchio, in cerca di un rilancio dopo anni difficili e tanti errori. L’emozione prima di tutto. Quella che smuove migliaia di appassionati in tutto il mondo al solo sentire il rumore di un vecchio bialbero Alfa. Basta ricordi, però. Il futuro passa proprio per la 4C, il primo modello della nuova era che riporterà il marchio in America. Se su MiTo e Giulietta avevamo già visto il manettino Dna, qui si presenta in versione evoluta, con l’inedito tasto race pronto a scatenare la massima potenza – 240 Cv-sulle ruote posteriori. Velocità massima:250 km/h. Il prezzo? Sessantamila euro nell’edizione di lancio, 400 esemplari per l’Europa. Le prime consegne inizieranno alla fine dell’anno.

u41a2915_big

u41a2918_bigÈ una coupé di nicchia- ne saranno prodotte al massimo 4 mila- costruita con tecniche semi-artigianali nello stabilimento Maserati di Modena. Dal prototipo che l’ha anticipata due anni fa è cambiata pochissimo. Per fortuna. Le promesse sono state tutte mantenute: telaio monoscocca di fibra di carbonio e alluminio, due posti secchi, motore centrale. Insomma, roba da veri intenditori. I numeri non mentono: con un rapporto peso/potenza di 4kg per cavallo – valore simile a quello dellaSe su MiTo e Giulietta avevamo già visto il manettino Dna, qui si presenta in versione evoluta, con l’inedito tasto race pronto a scatenare la massima potenza – 240 Cv-sulle ruote posteriori. Velocità massima:250 km/h. Il prezzo? Sessantamila euro nell’edizione di lancio, 400 esemplari per l’Europa. Le prime consegne inizieranno alla fine dell’anno.che però monta un sei cilindri boxer- l’Alfa Romeo 4C è una sportiva purosangue che pesa appena 895 kg. Merito pure del nuovo motore, un quattro cilindri 1.750 turbo a iniezione diretta di benzina (interamente in alluminio a differenza di quello della Giulietta Quadrifoglio Verde abbinato a un cambio a doppia frizione a secco di tipo TCT.

u41a2920_big

u41a2923_bigSe su MiTo e Giulietta avevamo già visto il manettino Dna, qui si presenta in versione evoluta, con l’inedito tasto race pronto a scatenare la massima potenza – 240 Cv-sulle ruote posteriori. Velocità massima:250 km/h. Il prezzo? Sessantamila euro nell’edizione di lancio, 400 esemplari per l’Europa. Le prime consegne inizieranno alla fine dell’anno.

Anuncios